Dichiarazione IMU

Il Comune di San Gillio appartiene a Regione Piemonte

Accesso ai servizi

Dichiarazione IMU

 La dichiarazione IMU va presentata al Comune, quando nel corso dell’anno precedente, o rispetto alla dichiarazione precedente, sono intervenute variazioni importanti sugli immobili tali, da determinare una esenzione o riduzione di imposta. 
Il contribuente per attestare la variazione, ed il diritto all’esenzione o alla riduzione dell’aliquota, deve inviare la dichiarazione IMU 2018 nei seguenti casi:
  • Quando vi è una compravendita o una variazione del valore di aree fabbricabili;
  • Quando vi è la sottoscrizione/cessazione di contratti di leasing immobiliare;
  • Quando in caso di compravendite di immobili, il rogito viene effettuato da pubblici ufficiali diversi dai notai;
  • Se vi sono immobili compresi nel fallimento o nella liquidazione coatta amministrativa;
  • Se l'immobile ha acquisto o perso il diritto all’esenzione o all’esclusione dell'IMU;
  • Variazione caratteristiche degli immobili, come ad esempio un terreno che da agricolo diventa edificabile o viceversa;
  • Se l’immobile è stato assegnato e affittato dallo IACP;
  • Per attestare l’eventuale esenzione IMU in caso di variazione di residenza;
  • Per comunicare che le pertinenze dell’abitazione principale (case di lusso) per una stessa categoria catastale C2, C6 e C7, sono più di una, e per questo soggette all’imposta;
  • Attestare l’esenzione Imu dei terreni agricoli posseduti da IAP o coltivatori diretti;
  • Per attestare il possesso dei requisiti in caso di immobile in comodato d’uso gratuito concesso a parenti in linea retta entro il 1° grado, genitori-figli;
  • Per attestare i Fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati;
  • Per dichiarare i Fabbricati di interesse storico o artistico: vista la riduzione al 50% della base imponibile;
  • Fabbricati bene merce costruiti dall’impresa costruttrice e non venduti e né locati;
  • Dichiarazione IMU da parte dall'ex coniuge assegnatario della casa coniugale.
La dichiarazione Tasi si presenta quando il contribuente deve comunicare al Comune in cui è ubicato l’immobile oggetto di tassazione, che:
  • il fabbricato è stato dichiarato inagibile o inabitabile e per questo non utilizzato;
  • il fabbricato è di interesse storico o artistico;
  • il Comune ha deliberato una riduzione dell’aliquota per l’immobile posseduto;
  • il fabbricato è un bene merce;
  • l’immobile è oggetto di locazione finanziaria;
  • l’immobile è oggetto di un atto di concessione amministrativa su aree demaniali;
  • l’immobile è assegnato al socio della cooperativa edilizia a proprietà indivisa
  • è stata variata la destinazione dell’immobile ad abitazione principale;
  • l’immobile ha perso/acquisito nel corso dell’anno il diritto all’esenzione TASI;
  • vi è stato un intervento di riunione di usufrutto non dichiarato in catasto;
  • vi è stata un’estinzione del diritto di abitazione, uso, enfiteusi o di superficie;
  • l’immobile è posseduto a titolo di proprietà o altro diritto reale di godimento, da persone giuridiche interessate da fusione, incorporazione o scissione.
 
La dichiarazione IMU/TASI va presentata entro il 30 giugno dell'anno successivo rispetto alla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o siano intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta.
La mancata presentazione della dichiarazione IMU/TASI, entro la scadenza, da parte dei contribuenti obbligati, prevede l'applicazione di una sanzione amministrativa.
Nello specifico, la sanzione omessa dichiarazione va: 
  • dal 100% al 200% del tributo dovuto, con un minimo di euro 51,00 in caso di mancata presentazione della dichiarazione. Sanzione che può essere ridotta a 1/3 se il contribuente paga la sanzione ed il tributo entro una certa scadenza;
  • dal 50% al 100% della maggiore imposta se la dichiarazione è infedele. Anche in questo caso, la sanzione può essere ridotta a 1/3.
  • da euro 51,00 a euro 258,00 se la mancata presentazione della dichiarazione o l'errore, non incidono sulla misura del tributo dovuto;
  • da euro 51,00 a euro 258,00 per le violazioni relative alla mancata esibizione o trasmissione di atti e documenti.

Servizi

Pubblicazioni

Pubblicazioni

In questa sezione troverete gli aggiornamenti relativi alle pubblicazioni di bandi di gara, bilanci e concorsi legati al Comune di San Gillio.

Per il cittadino

Per il cittadino

Siamo vicini i nostri cittadini su tutti i servizi diretti come scuole, asili strutture sanitarie, biblioteche, sportelli, associazioni, patronati e altro.

Come fare per

Come fare per

Un sezione dedicata ai cittadini che hanno bisogno di supporto su autocertificazioni, verbali e ricorsi, contrassegni per invalidi, bonus e altro.